Notizie

Come hanno iniziato i sette rookie la loro stagione 2022 nel WorldSBK?

Friday, 6 May 2022 08:43 GMT

Percorsi diversi hanno portato gli esordienti a sbarcare nella classe regina delle derivate di serie

Sette sono i rookie al via di questa stagione nel Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2022 che si è aperto al MotorLand Aragon. Un podio ma anche dei piazzamenti senza punti, non dimenticando i piloti che hanno gareggiato nel WorldSBK come sostituti e infortunati al rientro: dopo i primi due Round del 2022 c’è tanto da raccontare legato agli esordienti.

 

DUE ROUND E POI IL PRIMO PODIO: Lecuona alla grande con il Team HRC

Iker Lecuona (Team HRC) – dopo un capitolo in MotoGP™ - in questo 2022 è approdato nel WorldSBK per difendere i colori del team ufficiale Honda HRC e ha dimostrato da subito il suo passo. Nel primo Round della stagione andato in scena ad Aragon ha portato a casa tre piazzamenti in top ten e due settimane dopo nel Round di Olanda ha fatto un ulteriore passo avanti. Al TT Circuit Assen sia in Gara 1 che in Tissot Superpole Race è arrivato quinto mentre in Gara 2 è andato a prendersi il suo primo podio nel WorldSBK grazie a un terzo posto.

 

VICINO AL COMPAGNO DI BOX: Vierge si adatta dalla Moto2™ al WorldSBK

Il Team HRC per questo 2022 ha deciso di puntare su una coppia totalmente nuova e formata da soli rookie, ovvero Lecuona e Xavi Vierge: quest’ultimo ad Aragon ha firmato tre piazzamenti in top ten proprio come il suo compagno di box mentre per lo spagnolo il Round di Olanda è stato più complicato come dimostra l’11° posto in Gara 1 e il 12° in Superpole Race anche se il suo weekend si è concluso con una nona piazza in Gara 2. Un buon inizio di stagione per l’ex pilota Moto2™ che però spera di imitare il prima possibile il compagno di squadra. La stagione di Vierge al momento è ancora condizionata dalla caduta riportata nel test in Catalogna dove si è rotto alcune costole.

 

ADATTAMENTO IMMEDIATO: Oettl in lotta per la top ten

Philipp Oettl (Team Goeleven) al momento è il miglior rookie Indipendente: grazie ai 15 punti conquistati nelle prime sei gare della stagione occupa la 13^ posizione in classifica. In Gara 1 ad Assen si è regalato il suo miglior risultato fino a questo momento nel WorldSBK senza dimenticare che ha lottato costantemente per un posto in top ten.

 

Tamburini dritto in zona punti…

Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) è stato chiamato all’ultimo per correre nel WorldSBK insieme al team Yamaha Motoxracing, anch’esso all’esordio nella classe regina delle derivate di serie. La sua prima uscita in sella alla moto 2022 è coincisa con il Test con il Supporto di Dorna andato in scena al MotorLand Aragon: il riminese vuole la zona punti e soprattutto la top ten.

 

Bernardi si riprende bene dall’infortunio

Il 2021 di Luca Bernardi (BARNI Spark Racing Team) si era chiuso male e in anticipo a causa di un infortunio riportato a Magny-Cours ma aveva tanto da imparare nel WorldSBK insieme a Barni Ducati. Nel test in Catalogna è tornato in sella: il pilota sammarinese ha raccolto un 12° posto e alcuni punti in Gara 1 per poi ripetersi in Gara 2 ad Assen. Al momento è in testa alla classifica dello Hyundai N-Spired Award dato che ha recuperato il maggior numero di posizioni nel complesso tra Gara 1 e Gara 2.

 

PARTENZA COMPLICATA: Syahrin a caccia di punti

Il malese Hafizh Syahrin (MIE Racing Honda Team) – passato dalla Moto2™ al WorldSBK – è uno dei due rookie a non aver raccolto ancora nemmeno un punto. Ad Assen in Gara 2 è arrivato 17° e spera di entrare quanto prima in zona punti.

 

Dal WorldSSP300 al WorldSBK: Konig punta ad adattarsi al WorldSBK

Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura) ha esordito nel WorldSBK alla fine della stagione 2021 e poi il pilota e il team hanno deciso di proseguire insieme. Come per Syahrin, anche Konig non è ancora andato a punti dato che il suo miglior risultato è un 18° posto arrivato in Gara 2 ad Assen. In questo 2022 il WorldSBK è davvero competitivo: Konig ha messo la zona punti nel mirino e continua ad adattarsi al WorldSBK, essendo passato direttamente dal WorldSSP300 alla classe regina delle derivate di serie.

 

Vivi la stagione 2022 con il WorldSBK VideoPass!