Notizie

Laverty: "Sono fiducioso di poter fare un buono step"

Tuesday, 11 April 2017 09:30

L’irlandese nutre speranza nel resto della stagione 2017 

Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) è tornato quest’anno nel MOTUL FIM Superbike World Championship e con il forte ritmo e il buon feeling avuto nei test invernali con la moto, guardava con ottimismo alla sua stagione con il produttore italiano.
 
Tuttavia, l’irlandese ha avuto una difficile partenza in questo 2017 e fatica a trovare la messa a punto ideale sulla sua RF RSV4. Due top ten al Yamaha Finance Australian Round hanno rappresentato un solido inizio per Laverty, ma in Tailandia ha tagliato il traguardo in diciannovesima e quindicesima posizione, e non era soddisfatto della sua prestazione.
 
“A questo punto il mio obiettivo nel 2017 è quello di migliorare i risultati”, spiega Laverty con onestà. “I primi due round sono stati una grande delusione, visto che il mio obiettivo era quello di lottare per il podio, avvicinandomi alle vittorie. Abbiamo avuto difficoltà con la moto inizialmente, soprattutto a Phillip Island. In Tailandia ci sono stati sicuramente segni di progresso, ma erano difficili le gare perché la temperatura era molto alta”.
 
Nonostante questa partenza in salita, l’irlandese guarda avanti e spera che il ritorno in Europa aiuti la squadra britannica. “Adesso siamo tornati a temperature più normali, e ad avere più aggiornamenti da Aprilia, sono fiducioso di poter fare un buon passo in avanti. La seconda metà della stagione sarà la chiave; avremo ancora cose da imparare, ma nella seconda parte voglio essere costantemente sul podio”.
 
Parlando dello sviluppo del produttore italiano e della moto, Laverty spera in qualche progresso: “Aprilia ha lavorato molto durante l'inverno su questa moto. La forza di Aprilia è la potenza, siamo sempre stati in cima alle classifiche della velocità, ma questo non è stato il caso nei primi due turni, quindi vogliamo fare un passo in avanti in questo ambito. Tuttavia, la cosa importante è migliorare l'agilità della moto”.
 
Il 30enne al Pirelli Aragon Round ha conquistato il nono posto, dove ha avuto difficoltà a guidare la sua moto, anche per la presenza del vento sul circuito del MotorLand.
Nonostante questo Laverty era sicuro di poter apportare alcune modifiche nel test ufficiale del giorno successivo al round. “Sono più contento del test che della gara,” Laverty ha dichiarato nella sua intervista post-test. “Abbiamo fatto molti giri e abbiamo lavorato su molte cose, ma c'è ancora del lavoro da fare. Abbiamo ancora bisogno di capire l'elettronica, soprattutto con il freno motore, ma il nostro problema più grande era fermare la moto in curva. Abbiamo fatto un buon passo in varie aree e abbiamo imparato qualcosa”.
 
Seguite Laverty nel quarto round della stagione, in Olanda, con tutta l’azione e le interviste grazie al WorldSBK VideoPass.