Notizie

Le wild card del WorldSBK

Thursday, 16 March 2017 10:24

Diamo uno sguardo alle wild card che hanno impressionato nel passato

Come sempre il MOTUL Thai Round ha regalato ai tifosi grande azione in pista e il World Supersport non è stata un’eccezione. Una delle classi più competitive ha dato il benvenuto a tre wild card locali e non hanno certamente deluso le aspettative.
 
Dopo l’azione in pista di Thittipong Warokorn (Kawasaki Puccetti Racing), Decha Kraisart (Yamaha Thailand Racing Team) e Chalermpol Poamai (Yamaha Thailand Racing Team), il WorldSBK.com rivive tutte le apparizioni di successo delle wild card che abbiamo visto nella storia.
 
Nel 2000 nel British Round a Donington Park sono scesi in pista sei piloti del campionato nazionale facendo l’apparizione all’evento. Neil Hodgson ha vinto in Gara2 davanti al suo pubblico di casa in sella alla Ducati, un risultato sorprendente per il britannico dopo alcuni anni di lotta nel mondiale. Hodgson ha ripetuto l’impresa l’anno successivo al Brands Hatch e ha succssivamente vinto il titolo nel 2003, e si può dire che la sua apparizione di wild card gli abbia spianato la strada verso il successo.
 
Marco Simoncelli è salito sul palco del WorldSBK nel 2009, alla guida di Aprilia a Imola, e come al solito ha portato una grande dose di spettacolo con un ultimo giro serrato, battendo il suo compagno di squadra in quell’occasione - Max Biaggi - per il terzo gradino del podio. Simoncelli non ha più fatto wild card nel campionato, ma aveva regalato ai tifosi di casa grande spettacolo.
 
L’australiano Anthony West ha impressionato di fronte al suo pubblico nelle due ultime stagioni nel World Supersport, conquistando il podio nelle due ultime apparizioni nel round d’apertura. West ha diversa esperienza nella classe e grazie a questo ha svolto una grande prestazione in questa stagione a Phillip Island.
 
Keiichi Kitagawa è uno dei 10 piloti giapponesi ad aver vinto nel WorldSBK, nel suo unico trionfo sul Circuito di Sugo in Giappone, nel 1998. Il pilota di casa ha regalato grande spettacolo al pubblico di casa e ha vinto davanti al connazionale Akira Ryo per soli + 0.307.
 
Il pilota inglese Shane Byrne aveva avuto una grande prestazione sul circuito di casa di Brands Hatch nel 2003, ottenendo la doppietta davanti ai suoi rivali nel Regno Unito. Nonostante le sue apparizioni in passato, Byrne ha conquistato due vittorie dominanti, con il supporto dei suoi tifosi, con oltre 5 secondi di vantaggio, ed entrambi i podi sono stati completati da piloti inglesi in quello che era il regno di Carl Fogarty.
 
Queste apparizioni di wild card non sono le uniche a distinguersi, vale la pena notare che ci sono state centinaia di presenze che hanno aggiunto spettacolo e brivido al già interessante e divertente quotidiano del WorldSBK e WorldSSP.