Notizie

Krummenacher: "Le differenze più grandi sono la potenza e l’elettronica"

Wednesday, 12 April 2017 08:27

Il debuttante WorldSBK parla del passaggio dal WorldSSP 

L’anno scorso Randy Krummenacher (Kawasaki Puccetti Racing) aveva concluso in terza posizione il FIM Supersport World Championship e quest’anno ha fatto il salto alla categoria regina, il  MOTUL FIM Superbike World Championship.
 
Al momento Krummenacher ha ottenuto quattro punti e sta affrontando ogni round con l’obiettivo di maturare esperienza e imparare bene a guidare la moto del World Superbike. In sella alla potente – e di successo – ZX-10RR, il tedesco sta lavorando per capire la potenza e l’elettronica che sono piuttosto diverse rispetto alla ZX-6R che guidava nella scorsa stagione.
 
Al termine dell’inaugurale Yamaha Finance Australian Round, in cui si è assicurato una top 10 in Gara1, Krummenacher ha iniziato a costruire il suo ritmo, imparando nel modo migliore a gestire la moto verde. Il tedesco ha spiegato: “Devo dire che sono molto contento finora della stagione in SBK, non vorrei tornare nel WorldSSP mi sto davvero divertendo. Ho faticato un po’ in Tailandia e ad Aragon, sto prendendo le misure con la SBK. Il test ad Aragon è andato molto bene, quindi sono sicuro che possiamo essere di nuovo nella top ten ad Assen”.
 
“La sorpresa più grande è stata finora l'elettronica qui nel WorldSBK,” ha rivelato Krummenacher. “Non ho mai avuto l’assistenza elettronica quindi mi devo abituare, ma mi piace veramente, e questo è di sicuro la differenza più grande, così come la potenza. I miei obiettivi sono molto chiari, vorrei essere il più vicino possibile alla top ten e questo l’ho dimostrato in Australia. Da allora ho imparato molto, ma anche faticato un po’”.
 
Entusiasta per il resto della stagione, Krummenacher ha anche belle novità nella sua vita personale: “Diventerò papà a luglio e sono molto felice, non vedo l'ora. Sarà una grande stagione in ogni caso”. Non perdetevi nulla con il WorldSBK VideoPass.