Notizie

Il WorldSBK si dirige al circuito internazionale Chang

Monday, 6 March 2017 10:00

La lotta al titolo si sposta in Oriente per il secondo round

Due settimane dopo l’emozionante round d’apertura a Phillip Island, il MOTUL FIM Superbike World Championship arriva in Tailandia per il secondo round, con i piloti che punteranno a migliorare la prima performance del 2017. Il circuito internazionale Chang è una splendida costruzione di architettura moderna, costruito nell’area del Buriram, a qualche ora dalla capitale Bangkok. Il WorldSBK farà la sua terza apparizione su questo circuito e porterà tanta azione in pista e grande spettacolo.
 
Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) non poteva sperare in un inizio migliore per difendere il titolo, con la fantastica doppietta conquistata sul tracciato di Phillip Island, che lui considera la sua seconda casa. Rea ha così conquistato la sua vittoria numero 40 ed è stato anche il primo a sperimentare il nuovo format della griglia di partenza di Gara2, partendo quindi dalla terza fila dopo la vittoria in Gara1. Rea ha ottenuto tre vittorie su quattro al Buriram e con lo slancio che ha dimostrato in questa stagione sarà difficile fermare il nord-irlandese.
 
Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) potrebbe essere chiamato “il pilota più vicino”, dato che ha mancato le vittorie a Phillip Island per pochissimi millesimi dopo aver messo in atto due intense lotte con Rea. Felice dei risultati, il gallese arriva a Buriram dove anche l’anno scorso in Gara2 aveva mancato per poco la vittoria, dopo una dura battaglia con le due Kawasaki. Davies non è ancora salito sul gradino più alto del podio in Tailandia e spera di continuare a mostrare il grande passo trovato durante i test invernali e in Australia, per battere sia le due moto verdi sia il suo compagno di squadra.
 
Il Kawasaki Racing Team detiene un grande record  in Tailandia e Tom Sykes sarà impegnato a difenderlo. I tifosi la scorsa stagione avevano assistito a un bel duello tra Sykes e Rea, con Sykes trionfante per la prima volta in quella stagione. L’inglese ha ottenuto il podio tre volte su quattro su questa pista e spera di continuare così. Sykes ha avuto qualche difficoltà in Gara2, a Phillip Island, quando è partito dalla settima posizione e una partenza difficile non gli ha permesso di arrivare a lottare per le prime posizioni.
 
Quello di Phillip Island è stato uno dei migliori fine settimana per Alex Lowes con la casa dei tre diapason (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) e ora l’inglese si dirige a Buriram puntando al podio finale e a risultati concreti con la sua YZF-R1. L’anno scorso Lowes, sul tracciato di Chang, si era assicurato la top 6 in Gara1, ma era stato costretto al ritiro nella seconda manche. Con le sue prestazioni in Australia ha dimostrato di poter lottare nelle prime posizioni del WorldSBK; è stato il primo pilota a scattare dalla pole position in Gara2, a seguito del nuovo format della griglia di partenza, e questo aumenterà la sua fiducia in vista del secondo round.
 
Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) ha fatto un grande ritorno nel MOTUL FIM Superbike World Championship ed è la promessa di questa stagione. In un’emozionante Gara1 a Phillip Island, l’italiano è caduto mentre era in lotta per la vittoria, ma è potuto tornare in sella alla sua Panigale R per Gara 2 ottenendo la terza posizione. In quella che sarà la sua prima volta al circuito di Chang, Melandri sfrutterà la sua esperienza per restare nelle posizioni di vertice.
 
Michael van der Mark (Pata Yamaha ufficiale WorldSBK Team) è un altro pilota da tenere d'occhio nella gara tailandese del WorldSBK, dato che l'olandese ha una solida storia in Asia, con la conquista  della sua prima pole position nel WorldSBK. Van Der Mark ha imparato a conoscere meglio il suo team a Phillip Island e su questa pista potrebbe migliorare le sue prestazioni. Alcuni potrebbero essere stati sorpresi dal ritmo di Xavi Fores (Barni Racing Team) di due settimane fa, sia nei test ufficiali sia nel week end di gara. Lo spagnolo ha concluso con due sesti posti e la presenza nelle prime posizioni, segno che sarà difficile scrollarselo di dosso nel secondo round.
 
L’unico pilota del MV Agusta Reparto Corse Leon Camier continua ad apprendere e a impressionare in sella alla moto italiana, come ci ha fatto vedere nel primo round. Dopo la grande Superpole, il passo di Camier sul tracciato veloce e scorrevole è stato a dir poco impressionante. Il britannico ha ottenuto il quinto e ottavo posto rispettivamente nelle due gare sull’isola, e sarà interessante vedere quello che sa fare dopo aver passato più tempo in sella. Il Red Bull Honda World Superbike Team ha davanti a sé una strada in salita con la nuova Fireblade, ma nonostante questo i due piloti Nicky Hayden e Stefan Bradl sono ottimisti dopo il primo round a Phillip Island e senza dubbio non sarà lungo il periodo di apprendimento con due piloti così esperti. 
 
Jordi Torres (Althea BMW Racing) ha avuto una partenza in salita in questo 2017, ma con due quarti posti conquistati lo scorso anno sulla pista della Tailandia, proverà a fare grandi passi in questo secondo round. Il circuito di Chang si appresta a ospitare quello che sarà un appuntamento molto combattuto e con cinque possibili pretendenti alla vittoria, sarà un week end da non perdere. L’azione inizierà venerdì 10 marzo alle 9.45 (+7 GMT), e Gara1 sarà disputato il sabato 11 alle 16.00, ora locale.