Notizie

Il Red Bull Honda World Superbike Team si dirige a Buriram

Tuesday, 7 March 2017 16:12

Tutto è pronto per il secondo round stagionale

Nicky Hayden ritorna al Chang International Circuit forte dell’esperienza dello scorso anno ed è pronto ad affrontare la sfida con la nuova Honda CBR1000RR Fireblade SP2. Per Stefan Bradl questa sarà la prima esperienza motociclistica sulla pista del Buriram - situato a 400 km dalla capitale Bangkok – che ha debuttato nel WorldSBK nel 2015, non molto tempo dopo la sua inaugurazione.
 
Entrambi i piloti cercheranno di sfruttare al massimo le sessioni di prove libere per provare nuovi setting e soluzioni sviluppate dopo l’Australia, per avvicinarsi sempre più al vertice e ottenere buoni risultati nelle due gare in programma alle 16 ora locale (GMT+7) sabato e domenica.
 
Nicky Hayden: “Sono felice di essere di nuovo in Thailandia ed è bello vedere l'entusiasmo per la nuova Fireblade e per il motociclismo in generale! L'anno scorso correvo qui per la prima volta qui e mi è piaciuto molto: è bello essere in un paese pieno di moto e scooter. La pista è bella e c’è un pubblico affamato di spettacolo e soort; anno dopo anno il livello dei piloti locali migliora. Tutto questo fa si che questo sia un grande evento, quindi ovviamente dopo la partenza in salita a Phillip Island il nostro obiettivo è quello di essere più competitivi qui, la pista dovrebbe adattarsi meglio alla moto, quindi vedremo cosa succederà!”
 
Stefan Bradl: “È stata una bella sorpresa vedere il grande supporto dei tifosi oggi, all’evento di Bangkok. Non vedo l’ora di correre in Tailandia, non l’ho mai fatto sulla pista di Chang, è completamente nuova per me. Ho guardato alcuni video per avere una buona comprensione del circuito e di solito imparo in fretta, quindi non ci dovrebbero essere problemi! Spero che potremo fare un passo in avanti in termini di prestazione rispetto all’Australia e sono abbastanza sicuro che il layout della pista si adatti meglio alla nostra moto. Ci sono molte cose nuove da imparare e quindi dovremo solo aspettare e vedere come andrà”.