Notizie

Davies e Melandri trionfano ad Aragon

Sunday, 2 April 2017 17:09

Doppio podio di gloria per l’ Aruba.it Racing – Ducati in Spagna 

Sul circuito dove il team aveva dominato in passato, il MotorLand Aragon, è andata in scena una splendida gara per l’ Aruba.it Racing – Ducati, con Chaz Davies e Marco Melandri che si sono assicurati il podio e Davies ha centrato la vittoria.
 
Dopo aver vissuto una prima giornata difficile, Davies ha ottenuto un grande successo in Gara2 dopo aver percorso 18 giri infuocati. Con forte vento sulla pista, il gallese ha saputo tenere dietro Rea, nonostante un suo sorpasso alla curva 5 dell’ultimo giro, e ha vinto per +0.483s di vantaggio.  
 
“Non c’è modo migliore di vincere”, ha spiegato Chaz Davies. “Ieri è stato un disastro, l'intero fine settimana è stato un disastro fino all'ultimo giro della seconda gara. L'unico momento di gioia in cui stavo portando a casa la vittoria, ed è bello farlo così. Sappiamo che la moto è buona su questa pista, anche se abbiamo ancora bisogno di lavorare in molte aree diverse, per ora ci stiamo veramente divertendo. È stata una grande lotta, ma il vento era pazzesco, era come se qualcuno ti spingesse fuori dalla curva”. 
 
Spiegando quel momento alla curva cinque, Davies ha detto: “Con il vento era facile perdere qualche decimo, ma il penultimo giro l’ho fatto bene. All’ultimo giro una raffica alla curva 5 mi ha ostacolato in scalata e sono finito leggermente largo, ma siamo riusciti comunque a portare a casa la vittoria”.
 
Il suo compagno di squadra Marco Melandri ha svolto un altro buon week end da quando è tornato a correre nel MOTUL FIM Superbike World Championship, assicurandosi il terzo gradino del podio. 
 
Melandri ha potuto tenere il passo di Davies e Rea fino agli ultimi giri, ma sul finale si è assicurato il terzo posto e domani nei test spera di lavorare sull’anteriore della sua Panigale R per ridurre il gap.
 
Marco Melandri ha spiegato: “È stata una grande gara, molto impegnativa perché c’era molto vento, ma la moto ha lavorato molto bene. Non è stato così facile arrivare dalla terza fila, ho faticato di nuovo con l’anteriore. Quando è arrivato Chaz era difficile superarlo; ho potuto avvicinarmi ai piloti davanti, ma mi mancava qualcosa”.
 
Melandri è consapevole delle modifiche e degli aggiornamenti di cui avrà bisogno in vista del secondo round europeo, ad Assen. “La moto va davvero bene e abbiamo una buona base, forse dobbiamo lavorare sul set up su misura per me. Abbiamo bisogno di guardare la forcella anteriore, per aiutarmi a salvare maggiormente la gomma anteriore, ma per fortuna domani avremo a disposizione un giorno con le stesse condizioni e sarà interessante vedere il cambiamento. Ma sono felice di essere di nuovo sul podio”.