Notizie

Alti e bassi dei produttori a Buriram

Thursday, 9 March 2017 09:39

Chi sul tracciato asiatico volerà in alto e chi invece dovrà lavorare duramente

Il miglior risultato di Aprilia al Buriram è arrivato due anni fa, quando Leon Haslam ha concluso secondo in due occasioni dietro a Jonathan Rea, partendo dal secondo posto in griglia. L’anno scorso la casa di Noale ha invece conquistato il nono posto in entrambe le gare, con De Angelis nella prima manche a Savadori nella seconda.
 
L’anno scorso BMW ha siglato il miglior risultato a Buriram, centrando la top 10 nelle due gare. Il loro miglior pilota era stato Markus Reiterberger, quinto in Gara1 e settimo in Gara2.

Ducati è salita sul podio l’anno scorso con Chaz Davies, terzo; la casa di Borgo Panigale è andata a punti con tre moto l’anno scorso e nel 2015 tutti i piloti Ducati (5) sono andati a punti nelle due gare.

Honda ha ottenuto la pole qui con Michael van der Mark l’anno scorso. L’olandese ha anche ottenuto un podio in Gara1, salendo sul terzo gradino. 
 
Kawasaki ha vinto tutte le quattro gare disputate a Buriram: l’anno scorso hanno messo a segno una bella doppietta nelle prime due posizioni. Kawasaki inoltre ha siglato il giro più veloce in tutte le quattro gare e ha dominato tutti i giri finora
 
Nelle due gare del 2016, il miglior risultato di Yamaha è stato un sesto posto, ottenuto da Alex Lowes in Gara1 e da Sylvain Guintoli in Gara2.
 
MV Agusta ha ottenuto punti in entrambe le gare l’anno scorso, con i due piazzamenti di Camier in 11esima posizione.